Per il mio figlio

Prenditi la tua vita
e stringila forte
finché il succo dolce-amaro
ti tinge la linguaFinché le tue emozioni
ti hanno avuto nei mani
e sei stato
come un animale ferito
solo

Non serve cercare di
nasconderti dietro
le abitudini addomesticati

La paura ti troverà ovunque
e se non ti fai vedere nudo
davanti te stesso
ti amazza

Darti alle cose
regalati
non risparmiarti
per poter morire bello

Se non ti è rimasto
il nero della vita sotto le unghie
non hai mai assaggiato
questa terraE quando sei
ubriaco del‘ succo
ridi
balla
piangi
canta
fai l’amore
mettiti a scrivere

Son‘ queste
e molte altre le cose
che si fa
quando non si può contenere più
la luce liberata

img_6825r1
Foto: Fabiana Ferrari –  e‘ bellissima, tante grazie Fabi!
Advertisements

Imperfekt perfekt

Wenn nach 31 gemeinsamen Jahren eine Rose als Morgengabe am Kopfkissen liegt, dann heisst das nicht, dass es nicht viele Konflikte und Hürden gegeben hat – oder geben wird.
Es heisst: wir sind eins im Wir und ich danke Dir – für alles.

roseh
Foto: Unsplash